Valentino Campo

Valentino Campo2020-04-09T10:54:32+02:00

Epistolium

Si apre una fenditura per parlarti. Lettera a Luis Sepulveda (di María Clara Sharupi Jua)

Bagnerò il tuo ricordo con l’acqua dolce del fiume e da ogni pugno seminerò i tuoi versi nel grembo della madre terra. Con il tuo coraggio per salvare una parte dell’Amazzonia come la tua vita stessa. Quito, 18 aprile 2020 Il vento resuscita la tua memoria sulle sponde dell’Alto Nangaritza dell’Amazzonia ecuadoriana, riapre i sentieri che hai segnato tra [...]

by |Aprile 27th, 2020|Categorie: Copertina, Tempo sospeso (Campo), Valentino Campo|0 Commenti

Lettere da un tempo sospeso. Dialogo nei giorni di peste (di Valentino Campo e Andrea Gentile)

Mio caro Andrea, ti scrivo da un tempo sospeso. La luce che mi graffia il viso sembra venuta fuori dalla botola di un solaio. Ha quella stessa grana del pulviscolo che nuota in uno spazio rimasto serrato troppo a lungo. In giardino la vita preme nel formicaio spuntato tra le crepe del viale. Il vaso con la menta è [...]

Epistolium (di Valentino Campo)

Mio caro P., il cielo sulle nostre teste si strappa. L’ho visto aprirsi come una voragine che inghiotte alberi e case. Un cielo livido senza nuvole né ali. Nel cavo dell’alba la tortora che sfrangia il verde del prato non sa alzarsi più in volo. Mio caro amico, scusami per il ritardo nella risposta alla tua precedente epistola. Negli [...]

by |Gennaio 21st, 2020|Categorie: Letteratura, Valentino Campo|1 Commento

La rubrica Epistolium avrà la struttura di un epistolario. La lettera ad un/a anonimo/a interlocutore/interlocutrice sarà il pretesto per affrontare in una dimensione profonda ed intima tematiche culturali, letterarie, e sociali. Partendo dalle radici. Dalle mie. Dal Molise.

Torna in cima